Come creare armonia negli ambienti di lavoro

LONDON - NOVEMBER 03: Production staff on the weekly fashion magazine, Grazia edit the magazine in a temporary office inside the Westfield shopping centre on November 3rd, 2008 in London. For one week Grazia magazine is being produced in the Westfield shopping centre and are offering shoppers: free make-overs, fashion consultations and advice on pursuing a modeling career. (Photo by Oli Scarff/Getty Images)

Da alcuni studi fatti sugli effetti che gli oli essenziali hanno sulle persone nell’ambiente di lavoro, è stato dimostrato che gli errori calano di un buon 54% quando nell’ambiente viene diffusa un essenza al limone, del 33% con l’utilizzo di olio essenziale di gelsomino, e del 20% utilizzando olio essenziale di lavanda.

L’aromaterapia può essere di grande aiuto anche per la prevenzione delle malattie professionali: se dal punto di vista fisico l’utilizzo degli oli essenziali può proteggere dalle malattie infettive, a livello psichico possono essere di grande aiuto donando buon umore e migliorando in questo modo le prestazioni lavorative, la chiarezza mentale, la lucidità nelle azioni.

In Giappone una delle maggiori compagnie edili del paese, segue un progetto che prevede l’inserimento di “diffusori di aromi” all’interno degli impianti di aria condizionata degli uffici e degli ospedali che costruisce, e utilizza degli aromi scelti sulla base delle esigenze e delle tipologie di ufficio: antistress per gli uffici, antibatterici per gli ospedali, sedativi nelle stazioni ferroviarie e metropolitane.

E’ un progetto di grande rilievo e che tiene in grande considerazione non solo il buono stato di salute delle persone, diminuendo in questo modo le assenze per malattia, ma anche l’aspetto psicologico dei dipendenti che beneficeranno degli effetti positivi degli oli essenziali e svolgeranno il loro lavoro con entusiasmo, energia, lucidità.

Dal punto di vista della purificazione dell’ambiente, l’azione anti-batterica, anti-virale funghicida ed acaricida degli oli essenziali permette di neutralizzare gli effetti dannosi degli impianti ad aria condizionata che provocano allergie e malattie respiratorie e di limitare il rischio di contagio delle malattie infettive dovuto alla promiscuità di lavoro negli uffici, scuole, negozi,etc…

Gli oli essenziali oltre ai benefici sopra citati, hanno anche la proprietà di ionizzare l’aria risolvendo il problema dell’elettricità statica dell’ambiente legato al moltiplicarsi dei computer e delle attrezzature elettroniche negli uffici. Infatti l’elettrizzazione ambientale che ne risulta può causare nervosismo, aggressività, eccesso di stress, sintomi comuni tra chi lavora negli uffici dove ci sono tanti macchinari. Il processo di ionizzazione prodotto dalla diffusione degli oli essenziali, processo che consiste nella scissione delle molecole in più parti con cariche elettriche positive e negative, aumenta la concentrazione degli ioni negativi, quelli benefici per il nostro organismo in quanto influiscono sul sistema nervoso con effetto rilassante, migliorano l’assorbimento dell’ossigeno, favoriscono lo svolgimento delle funzioni dell’organismo migliorando le difese immunitarie, hanno un azione benefica sul sistema cardiovascolare, endocrino e nervoso.

La profumazione ambientale migliora “l’ambiente psicologico” del luogo di lavoro, influisce positivamente sui lavoratori, sui clienti, ed è capace di incrementare la produttività e le vendite. La diffusione degli oli essenziali può essere in grado di “umanizzare” l’ambiente di lavoro e non è a caso che le essenze immuno-stimolanti, ionizzanti (negativamente) e destressanti sono quelle degli alberi (pino,cipresso,legno di rosa,etc…), cioè quelle che generalmente ci fanno stare bene quando passeggiamo in mezzo alla natura.

Il futuro dell’aromaterapia aziendale è strettamente legato a un idea nuova e rivoluzionaria dell’ambiente di lavoro che vede il lavoratore non più solo come una pedina che svolge meccanicamente le mansioni assegnate, ma tiene conto anche dello stato di salute fisico e psicologico delle persone. Il rispetto della qualità dell’ambiente lavorativo non è più percepito come un esigenza dei lavoratori, ma un elemento fondamentale nel successo aziendale.

Spazio dunque ai diffusori per aromaterapia negli ambienti di lavoro.

SCRIVI QUI IL TUO COMMENTO